Antonio Pilati | Scalpellino, Lavorazione Artigianale del Marmo
il mio mestiere pozzi e fontane Arredo del Giardino
Antonio Pilati Antonio Pilati Antonio Pilati Antonio Pilati
Un mestiere antico, il mestiere che ho imparato da mio padre

Benvenuti, mi chiamo Antonio Pilati e il sito che state visitando racconta il mio lavoro e le mie creazioni. Sono uno degli ultimi (se non l'unico rimasto sull'Altopiano di Asiago) degli scalpellini, che sono coloro che lavorano manualmente la pietra seguendo la tradizione artigiana. Il mestiere dello scalpellino è un mestiere antico, direi quasi antico come i marmi con cui lavoro ed è il mestiere che da sempre accompagna la mia vita. Vivo a Conco sull'Altopiano di Asiago, la patria del prezioso marmo rosso e del biancone e fin nei miei ricordi d'infanzia risuona il ritmo incessante dello scalpello di mio padre che lavorava tutto il giorno nel laboratorio sotto casa. È stato lui ad insegnarmi il mestiere, un lavoro fatto di polvere e fatica, ma ricchissimo di soddisfazioni, perché ciò che si crea dalla pietra ha l'ambizione di essere "per sempre".
La storia ha celebrato scalpellini importanti come Andrea Palladio e proprio qui, nel Veneto della Repubblica Serenissima, abbiamo una delle maggiori tradizioni della lavorazione artigianale della pietra. Non c'è architettura, chiesa o palazzo, che non conservi quella preziosa storia che anch'io, nel mio piccolo, cerco di portare avanti ogni giorno attraverso il mio mestiere.

La bocciarda è uno degli strumenti per lavorare la superficie del marmo che più amo e che oggi è più difficile da trovare. Nell'epoca delle macchine ormai nessuno usa più questi attrezzi, che presi e tenuti in mano ti comunicano solidità e affidabilità.

Le mie fidate punte: sono loro a seguire la mia mano e a dare forma ai miei lavori. Le devo sempre tenere in ordine e ben appuntite. Ciclicamente devo dedicare a loro molto tempo per forgiarle e temprarle nel mio laboratorio.
Conco, Altopiano di Asiago: la terra della pietra
Altopiano di Asiago
Antonio Pilati | La mia Bottega di Conco
L'Altopiano di Asiago e Conco in particolare, è ricchissima di un marmo calcareo fossilifero famoso nel mondo: Il Rosso di Asiago". È una pietra molto usta qui in montagna perché capace di resistere alle interperie e agli sbalzi termici. I confini dei nostri prati sono segnati da pesanti "laste" di pietra e le nostre case sono spesso rivestite dei nostri migliori marmi. Il Rosso di Asiago come anche il Biancone sono molto adatti ad essere lucidati ma anche lavorati fino al dettaglio scultoreo. Nella mia bottega di Conco arrivano i blocchi che io stesso vado a selezionare nelle cave in funzione del lavoro che devo fare. Venite a trovarmi, potrete vedere il mio laboratorio, i miei attrezzi e soprattutto come lavoro. Nella mia bottega ci sono sempre in esposizione le mie realizzazioni in corso d'opera e una piccola galleria dei pezzi più esemplari.
Il mio mestiere Pozzi e Fontane Arredo del Giardino
Antonio Pilati via Casa Fratte, 14 36032 CONCO (VI) Altopiano di Asiago antoniopilati.it è stato disegnato da Antonio Busellato
p.iva